• Subcribe to Our RSS Feed

La Madonna del Vaiolo – Il Gazzettino

Gen 28, 2017   //   by mauro   //   Dicono della nostra Parrocchia, Madonna del Vaiolo, Rassegna Stampa  //  No Comments

Solenne processione con oltre duemila fedeli

Favorite da una bellissima giornata quasi primaverile, oltre duemila persone hanno partecipato ieri pomeriggio alla solenne processione della Madonna del Vaiolo. Così si è ripetuta la grande manifestazione di fede e di ringraziamento alla Madonna per aver fermato il diffondersi del vaiolo nero che nel 1887 aveva ormai dimezzato la popolazione e salvato il paese da una sicura estinzione.
Dopo la messa del mattino, alle 14,30 in sala Europa, per l’occasione utilizzata come Chiesa, è stato recitato il Rosario e alle 15 è iniziata la solenne processione con la Madonna del Vaiolo sopra un carro agricolo trainato dagli uomini, presieduta dal vescovo diocesano, monsignor Adriano Tessarollo con a fianco il parroco padre Maurizio Vanti. Presenti il sindaco Francesco Siviero, i comandanti della Polizia locale, Maurizio Finessi e dei Carabinieri, Giuseppe Attisani, il coordinatore della Protezione civile, Ivano Domenicale, gli ex parroci padre Damiano Baschirotto e padre Adriano Contran, tanti altri sacerdoti, la locale Banda Musicale “G. Verdi” diretta dal maestro Mario Marafante, il gonfalone del Comune e i labari dell’Avis e dell’Aido e una rappresentanza dei piccoli calciatori della Tagliolese. Il corteo si è fermato davanti alla Casa di Riposo “Madonna del Vaiolo”, il vescovo è entrato, ha benedetto gli anziani e gli operatori e gli ha invitati a pregare per la Chiesa e per il mondo.
Dopo circa un’ora di cammino, davanti a sala Europa, il vescovo Adriano ha concluso la processione sottolineando quanto è importante ricordare di generazione in generazione l’evento miracoloso della Madonna, invocata 130 anni fa da un popolo ormai decimato dal vaiolo, sollecitando di “avere occhi per vedere Lei e i suoi prodigi”.
Il vescovo si è poi calato nella realtà dei nostri giorni: «Da oltre due mesi ci manca la pioggia e ne abbiamo tanto bisogno; invochiamo la Madonna che ce ne mandi qualche goccia e noi ci impegniamo a non sprecarla».
Poi, durante la messa monsignor Adriano, all’omelia, ha proposto una profonda riflessione sui titoli dei giornali di questi giorni, tra i quali: “Il Signore è il Dio dell’Abruzzo e si è dimenticato di noi”. «La fede – ha spiegato il vescovo – deve essere tale e forte, non quando si ha tutto, ma quando umanamente diciamo: “Signore Ti sei dimenticato”. La fede apre orizzonti oltre il tempo presente». Prima della benedizione conclusiva il parroco, padre Maurizio, ha ringraziato i sacerdoti della vicaria di Loreo, le autorità cittadine, la Protezione civile e quanti si sono adoperati per la riuscita della solenne processione.
Giannino Dian –  da Il Gazzettino 28-01-2017

Comments are closed.

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi