• Subcribe to Our RSS Feed
Tagged with " Madonna del Vaiolo"

La Madonna del Vaiolo – Il Gazzettino

Gen 28, 2017   //   by mauro   //   Dicono della nostra Parrocchia, Madonna del Vaiolo, Rassegna Stampa  //  No Comments

Solenne processione con oltre duemila fedeli

Favorite da una bellissima giornata quasi primaverile, oltre duemila persone hanno partecipato ieri pomeriggio alla solenne processione della Madonna del Vaiolo. Così si è ripetuta la grande manifestazione di fede e di ringraziamento alla Madonna per aver fermato il diffondersi del vaiolo nero che nel 1887 aveva ormai dimezzato la popolazione e salvato il paese da una sicura estinzione.
Dopo la messa del mattino, alle 14,30 in sala Europa, per l’occasione utilizzata come Chiesa, è stato recitato il Rosario e alle 15 è iniziata la solenne processione con la Madonna del Vaiolo sopra un carro agricolo trainato dagli uomini, presieduta dal vescovo diocesano, monsignor Adriano Tessarollo con a fianco il parroco padre Maurizio Vanti. Presenti il sindaco Francesco Siviero, i comandanti della Polizia locale, Maurizio Finessi e dei Carabinieri, Giuseppe Attisani, il coordinatore della Protezione civile, Ivano Domenicale, gli ex parroci padre Damiano Baschirotto e padre Adriano Contran, tanti altri sacerdoti, la locale Banda Musicale “G. Verdi” diretta dal maestro Mario Marafante, il gonfalone del Comune e i labari dell’Avis e dell’Aido e una rappresentanza dei piccoli calciatori della Tagliolese. Il corteo si è fermato davanti alla Casa di Riposo “Madonna del Vaiolo”, il vescovo è entrato, ha benedetto gli anziani e gli operatori e gli ha invitati a pregare per la Chiesa e per il mondo.
Dopo circa un’ora di cammino, davanti a sala Europa, il vescovo Adriano ha concluso la processione sottolineando quanto è importante ricordare di generazione in generazione l’evento miracoloso della Madonna, invocata 130 anni fa da un popolo ormai decimato dal vaiolo, sollecitando di “avere occhi per vedere Lei e i suoi prodigi”.
Il vescovo si è poi calato nella realtà dei nostri giorni: «Da oltre due mesi ci manca la pioggia e ne abbiamo tanto bisogno; invochiamo la Madonna che ce ne mandi qualche goccia e noi ci impegniamo a non sprecarla».
Poi, durante la messa monsignor Adriano, all’omelia, ha proposto una profonda riflessione sui titoli dei giornali di questi giorni, tra i quali: “Il Signore è il Dio dell’Abruzzo e si è dimenticato di noi”. «La fede – ha spiegato il vescovo – deve essere tale e forte, non quando si ha tutto, ma quando umanamente diciamo: “Signore Ti sei dimenticato”. La fede apre orizzonti oltre il tempo presente». Prima della benedizione conclusiva il parroco, padre Maurizio, ha ringraziato i sacerdoti della vicaria di Loreo, le autorità cittadine, la Protezione civile e quanti si sono adoperati per la riuscita della solenne processione.
Giannino Dian –  da Il Gazzettino 28-01-2017

La Madonna del Vaiolo – Nuova Scintilla

Gen 20, 2017   //   by mauro   //   Dicono della nostra Parrocchia, Madonna del Vaiolo, Rassegna Stampa  //  No Comments

 

La grande festa votiva della Madonna del Vaiolo a Taglio di Po, che ricorre il prossimo 27 gennaio, si ripete ormai da ben 130 anni e sono ancora migliaia di persone che partecipano con fede e riconoscenza per aver fermato il terribile mordo del “Vaiolo Nero”. A causa della chiusura della Chiesa parrocchiale, per i lavori di ristrutturazione della stessa ma anche di riqualificazione di piazza IV Novembre, si è dovuti ricorrere ad una organizzazione diversa rispetto al passato. Infatti, il nuovo parroco, padre Maurizio Vanti, e suoi confratelli frati minori, con il gruppo liturgico, diverse altre persone, l’Amministrazione comunale e la Polizia locale, hanno condiviso delle scelte che non snaturano le celebrazioni religiose, soprattutto l’imponente e solenne Processione. Ancora vivo è nella comunità tagliolese, pur essendo passate diverse generazioni, quello che la Madre del Signore ha fatto, per un atto di fede popolare: implorata nel lontano 26 gennaio 1887 dall’allora sindaco, dal parroco e dai tagliolesi di quel tempo “esaudendo ciò che a Lei hanno chiesto: il miracolo”. Infatti la storia racconta che “non sapendo più cosa fare per arrestare il terribile morbo del Vaiolo nero, portato, come la storia ricorda, da un peschereccio rientrante dalle coste della Turchia, che aveva ormai decimato la popolazione tagliolese, decisero di indire pubbliche preghiere alla Madonna della Salute, effettuando la Processione il giorno dopo che era il 27 di gennaio.

La Madonna fece il miracolo! Da quel giorno più nessuno morì e i colpiti dal morbo guarirono, portando i segni sul corpo della pestilenza. Quel miracolo venne attribuito alla Madonna della Salute tanto che convinse il parroco e l’intera comunità tagliolese, ad attribuire alla Madonna, da quel 27 gennaio 1887, il titolo di “Madonna del Vaiolo”. Da allora, ogni 27 gennaio, i tagliolesi fanno una grande festa con la presenza di migliaia di persone alla solenne Processione. Questo il programma: lunedì 23 gennaio, alle 20.30, in Oratorio (vicolo San Francesco), in preparazione della solennità della Madonna del Vaiolo, incontro dal titolo “Maria alle nozze di Cana”; venerdì 27, “Festa Madonna del Vaiolo”, in sala Europa, con la vecchia statua della Madonna (attualmente custodita nella stanza del Parroco, nel Convento dei frati minori, ndr), collocata nell’atrio della sala stessa: alle 8.30, celebrazione della S. Messa; alle 14.30, recita del Santo Rosario e, alle 15, solenne Processione, presieduta dal vescovo diocesano mons. Adriano Tessarollo, per le vie del paese con breve sosta alla Casa di Riposo “Madonna del Vaiolo”, passando sulla strada arginale del Po di Venezia, via S. Basilio con arrivo sul sagrato di sala Europa. La vecchia statua della Madonna del Vaiolo sarà collocata su di un vecchio carro agricolo adeguatamente addobbato e trainato dagli uomini.

Davanti al carro i paggetti, le autorità religiose, civili, militari e la banda musicale “G. Verdi” di Taglio di Po. Sul sagrato di sala Europa, breve riflessione mariana di mons. Tessarollo, benedizione del Popolo e del Paese; al termine, solenne celebrazione Eucaristica presieduta dal vescovo Tessarollo con la partecipazione del sindaco Francesco Siviero, delle autorità civili e militari e dei sacerdoti della Vicaria di Loreo. Alle 18.30, altra S. Messa a conclusione della festa proprio per dare la possibilità a tante persone impegnate con il lavoro di partecipare alla festa dedicata alla “Madonna del Vaiolo”.

Giannino Dian – Da Nuova Scintilla 20/01/2017

error:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi